Regali fai da teSan Valentino

Come fare le zollette di zucchero al microonde in 5 minuti

posted by Giulia Cimitan febbraio 12, 2016 16 Comments
tutorial zollette di zucchero al microonde

La zolletta di zucchero ha sempre avuto un fascino particolare per me quando ero piccola. Credo in primis perché era una cosa che compariva in tutti i film (e quindi io immaginavo la merenda con le mie amichette di scuola con conversazioni tipo “zucchero?” – “sì, due zollette per favore!”.
Nei film tutti rispondevano così, mai nessuno che rispondesse “sì, due cucchiaini”), e poi perché ci vedevo una magia particolare nel fatto che lo zucchero potesse stare agglomerato in cubetti. Oltretutto i miei si rifiutavano di comprare queste benedette zollette, e questo incrementava in me il fascino del proibito.

Nelle pasticcerie si trovano zollette delle forme e colori più disparati, semplici o aromatizzate, in delle bellissime (e costose) confezioni regalo. Oggi vi mostro come fare le zollette di zucchero in casa, con il microonde e in 5 minuti, ad un costo veramente irrisorio [non hai il microonde? Alla fine del post ti dico come puoi fare].

tutorial zollette di zucchero al microonde

Io ho realizzato una versione rosa aromatizzata alla fragola (perfetta nelle tisane ai frutti rossi o nel latte) usando delle formine a cuore per San Valentino. Ma puoi sostituire ad esempio la fragola con il limone e creare delle zollette che si sposano benissimo con tè e camomilla, oppure usare della semplice acqua al posto dello sciroppo per creare delle zollette bianche normali.

Come fare le zollette di zucchero al microonde

Che cosa serve:

Per le zollette bianche
– 220g di zucchero semolato
– 12g di acqua

Per le zollette rosa alla fragola
– 220g di zucchero semolato
– 12g di sciroppo alla fragola

tutorial zollette di zucchero fai da te

Come si fa:
Versa lo zucchero in una ciotolina e aggiungi la parte liquida poco alla volta, mescolando bene con un cucchiaino. Il composto dovrà risultare umido ma non troppo, con una consistenza simile alla sabbia bagnata.
Trasferisci poi il composto in degli stampi da cioccolatini in silicone comprimendo bene con le mani in modo da non creare spazi vuoti, e livella la superficie con una spatola.
Passa al microonde a 850 watt per 45 secondi. Fai raffreddare lo zucchero nello stampo. Dopo qualche minuto sforma delicatamente le zollette facendo pressione sul fondo.
Si conservano in un contenitore ermetico o in una scatola di latta, al riparo dall’umidità.

Confezionale in dei sacchettini di plastica: saranno un’idea simpatica per un regalo di San Valentino ma anche per un tè dell’ultimo minuto con le amiche.

zollette di zucchero fai da te a forma di cuore

Ti piace la molletta a forma di coniglietto che compare nelle foto? Ti ricordo che domani 13 febbraio in fiera a Bologna terrò un workshop per crearne uno assieme, a partire dal taglio del legno. Qui trovi tutte le info, mentre qui puoi stampare la riduzione per il biglietto d’ingresso (basta presentarlo alle casse e pagherai 8€). Se non puoi partecipare al workshop, ti aspetto comunque alle 11 al Teatro Craft per una dimostrazione di taglio del legno gratuita!

Non hai il microonde? Non preoccuparti, ecco dei modi alternativi per fare le zollette di zucchero: richiedono un po’ di tempo in più ma il risultato è assicurato!
Asciugatura al forno, a 60 gradi per mezz’ora
Asciugatura all’aria, per almeno 24 ore (o un paio d’ore sul termosifone)

Materiali con cui potresti realizzare le creazioni di questo post:

         

You may also like

16 Comments

stravagaria febbraio 13, 2016 at 07:59

Sei una miniera di idee! Veloci, sempre graziose…queste zollette in particolare sono deliziose 🙂 mi piacerebbe molto venire a Bologna, il legno mi attira sempre di più e sarebbe un piacere conoscerti. Magari in futuro… In bocca al lupo!

Reply
Giulia Cimitan febbraio 15, 2016 at 07:15

Grazie mille! 🙂 Dai magari all’edizione autunnale ci si incontra, a Bologna o in un’altra fiera 😉
Un bacio!

Reply
carmen febbraio 14, 2016 at 06:44

Che idea simpatica, molto carine le zollette cuoriciose, e non solo per S.Valentino..
Un caro saluto e buona domenica!!

Reply
Giulia Cimitan febbraio 15, 2016 at 07:14

Io ci sto pensando anche per Natale 😉
Un bacione!

Reply
alessiaantonello febbraio 14, 2016 at 21:01

troppo carini questi!!! in realtà mi ero persa anche le tue mini cassettine di legno, che trovo troppo ma troppo carine! io che adoro ogni tipo di cassettina, ma con quello che costano…buoni lavori!!! un bacio, ale

Reply
Giulia Cimitan febbraio 15, 2016 at 07:13

Anche io le adoro!!! Allora ti dò un’anticipazione: se ti piacciono le cassettine passa di qua tra un mesetto perché c’è in lista un progetto primaverile che potrebbe piacerti 😉
Un bacio!

Reply
Ilaria febbraio 15, 2016 at 09:05

Devo provare!!!! Grazie 😀

Reply
Giulia Cimitan febbraio 16, 2016 at 08:10

Vedrai, ci metti di più a leggere il post che a farle 🙂 baci!

Reply
simona gentile febbraio 15, 2016 at 09:07

ma che bellissima idea…troppo belli!
bacioni simona:)

Reply
Giulia Cimitan febbraio 16, 2016 at 08:11

Grazie Simo! Un bacione 🙂

Reply
gabriella febbraio 15, 2016 at 21:34

Ma che iidea simpatica anche un regalo!!Grazie per le dritte per chi come me non ha il microonde!!poi ci racconti tutto di Bologna!!Un bacione

Reply
Giulia Cimitan febbraio 16, 2016 at 08:08

Io il microonde in questa casa ce l’ho solo da Natale, quindi capisco benissimo entrambe le esigenze 🙂 A Bologna è andata benissimo, metterò ancora qualche foto 🙂 Un bacio!

Reply
robbyroby febbraio 19, 2016 at 14:20

Ciao
ma che bell’idea. Ho imparato una cosa nuova.

Reply
Giulia Cimitan febbraio 23, 2016 at 07:20

Ne sono felice Roby 🙂 un bacione e a presto!

Reply
elisabettafvg febbraio 11, 2017 at 10:22

Per un tete a tete con il tè! Buon fine settimana in love!

Reply
Giulia Cimitan febbraio 14, 2017 at 08:49

Esattamente! Anche se confesso che io da piccola le zollette me le volevo mangiare così ;p

Reply

Lascia un commento:

Leggi articolo precedente:
sottopentola in legno a forma di cuore con Dremel - tutorial di San Valentino
Come creare un sottopentola a cuore con i ritagli di legno

Lavorando il legno mi rendo conto che, per quanto io cerchi di ottimizzare, si crea sempre una quantità di scarto...

Chiudi