Cucito creativoHome decor

Come cucire il copricuscino perfetto e rinnovare il salotto con un tappeto

posted by Giulia Cimitan marzo 7, 2016 10 Comments
tappeto zig zag bianco e nero Benuta

La scelta dell’arredamento è sempre stata per me un grande tema di conflitto.
Mi piace sistemare le stanze in modo carino e armonico ma non mi va di spendere cifre esorbitanti per dei pezzi di design.
Punto molto sull’essenzialità, sulla praticità e sul low cost, ma non vorrei mai fare scelte che sembrassero troppo cheap o buttate a caso.
Mi piacerebbe caratterizzare una stanza con uno stile particolare (ad esempio etnico) ma non so osare troppo con fantasie e colori. Ho paura di stancarmi, o di rimanere troppo legata ad un colore o ad uno stile che l’anno prossimo potrebbe non piacermi più.
Per questo motivo, alla fine, in casa mia sono ricaduta perlopiù su mobili lineari e tinte neutre che mi danno la certezza (o l’illusione) di non sbagliare.

tappeto zig zag bianco e nero Benuta
Una delle motivazioni principali del mio amore per i colori neutri, soprattutto per il salotto, è che mi piace rinnovarlo spesso durante l’anno, puntando su qualche dettaglio come le federe dei cuscini, e mi piacerebbe che fosse sempre facile abbinarle al resto.

Finora credo di esserci riuscita, ma il mio salotto è stato forse complessivamente un po’ spento, a causa del fatto che tappeto, divano e pavimento avevano un colore molto simile. Così quando mi è venuta voglia di un rinnovo primaverile non ho avuto dubbi sul fatto che avrei dato alla stanza un po’ più di carattere, e ho puntato sul nero e sul motivo chevron, che mi piace molto.

Il tappeto che ho messo fa parte della collezione a pelo lungo di Benuta, un’azienda specializzata in tappeti sia a marchio proprietario che di marchi terzi. Sul loro sito si trovano tappeti di tutti i tipi, dal classico orientale, a quello per esterni, ai più fantasiosi per la camera dei bambini, e devo dire che sono molto soddisfatta della qualità e della morbidezza del mio tappeto (perlomeno, rispetto a quello che avevo prima, la differenza si vede eccome!).

tappeto zig zag bianco e nero Benuta

La stanza ha già preso un po’ di carattere, no?

Poi ho deciso di cucire dei copri cuscini che si abbinassero bene, e ho scelto questa stoffa un po’ africaneggiante con degli accenti di nero. Ti lascio qualche dritta per cucire un copri cuscino facilmente e senza sorprese, così si sa mai che ti venga voglia, in mezz’oretta rinnovi il salotto anche tu 🙂

Come cucire un copri cuscino perfetto

Che cosa serve
– due rettangoli di stoffa di 3cm più grandi rispetto alle dimensioni del cuscino
– una zip lunga quanto un lato del cuscino
– filo, forbici, spilli, macchina da cucire

Come si fa:

Dopo aver ritagliato i rettangoli di stoffa, fissa la zip con degli spilli lungo il bordo di uno dei rettangoli, posizionandola dritto su dritto con la stoffa. Cuci con il piedino apposito per le cerniere (se non lo hai va bene anche il piedino normale) senza arrivare fino infondo, ma lasciando un paio di cm liberi sia all’inizio che alla fine della zip. Ripeti l’operazione fissando l’altro lato della zip all’altro rettangolo di stoffa.

Gira e distendi il lavoro in modo da avere la parte dritta del tessuto verso l’alto. Prendi un ritaglio di stoffa di circa 4x4cm, piegalo a metà e infilalo sotto ai lembi di stoffa che hai lasciato liberi all’inizio e alla fine della zip: otterrai qualcosa di simile alla quarta foto qui sotto.

A questo punto ribatti con una cucitura tutto intorno alla zip.

Tenendo la zip aperta, chiudi nuovamente il copri cuscino accoppiando i tessuti dritto su dritto, e cuci lungo i tre lati aperti. Se hai lasciato molta stoffa per i margini, taglia gli angoli e poi rovescia il lavoro attraverso l’apertura della zip.

Ed ecco fatto! Se necessario basta una stiratina, e il nuovo copri cuscino è pronto!

come cucire un copricuscino perfetto

Si abbina bene al tappeto, vero? Come si può vedere, piace anche al mio gatto scemino 🙂

tappeto salotto zig zag Benuta

 

You may also like

10 Comments

Erin stoffedinchiostro marzo 7, 2016 at 08:18

Rinnovare i cuscini per cambiare l’aspetto di una stanza è sempre un buon punto di partenza! È bello vederti contro ago e filo in mano! 😀 Davvero un bel lavoro!
E carinissimo il tuo micione!!! ^_^

Reply
Giulia Cimitan marzo 8, 2016 at 23:11

Io parto sempre da lì, eheh ^^
Questo (anzi, questa) è uno dei miei 3 micioni, sono un po’ gattara dentro 😀

Reply
glo marzo 7, 2016 at 09:06

come un bel tappeto e la stoffa giusta riescano a cambiare completamente una stanza….ottima dimostrazione

Reply
Giulia Cimitan marzo 8, 2016 at 23:08

Vero Gloria, il tappeto mi ha cambiato tantissimo, ma non mi rendevo conto di quanto fosse spento il precedente fino a vedere le due foto affiancate. un bacio 🙂

Reply
gabriella marzo 9, 2016 at 12:45

Ciaooo un bellissimo nuovo look e il miciotto bianco bellissimo ha pure lui gradito!!Il bello dei mobili a colori neutri è proprio questo puoi cambiare look quando vuoi!!Bacioni

Reply
Giulia Cimitan marzo 14, 2016 at 14:00

Grazie Gabri 🙂 Eheheh la mia miciona praticamente vive fissa sul divano, si è appropriata dei nuovi cuscini immediatamente!
un bacione 🙂

Reply
Marina marzo 12, 2016 at 08:23

Il tappeto mi piace molto e ravviva veramente l’ambiente. Sulla scelta della stoffa dei cuscini non sono d’accordo, perché secondo me non ci sta bene con il tappeto. Sei ricaduta nella scelta dei toni neutri pensando che un tocco di fantasia in nero (lontana) avrebbe fatto pandan (non so come si scrive ops! Poi me lo guardo sul dizionario) con il tappeto. Avresti dovuto osare di piu’ e scegliere una fantasia più decisa in bianco e nero, e così ottenuto un vero stacco dal resto, mantenendo l’armonia. E’ bella come stoffa intendiamoci, ma da usare per altro. Il gatto è cmq felicissimo, gli ricorderà la giungla 😀 Ma è solo la mia opinione Giulia 😉
Grazie per aver spiegato come si mette una cerniera diritta. Rientra tra quelle cose che è facile sbagliare. Buon weekend!
Un bacione
Marina

Reply
Giulia Cimitan marzo 15, 2016 at 07:25

Dici? Si vede che come interior designer avrei veramente i minuti contati cavolo 😀 Più che per il nero, l’ho scelta perché il tutto mi pareva un po’ etnico, ma non ne sono più così sicura ora 😀 Vabbè, per fortuna i cuscini si cambiano in mezzo secondo quindi posso sempre ritentare e caricare la foto per vedere se raccoglie consensi o meno.
Grazie per il tuo scambio di opinioni che sempre mi piace, buona giornata 🙂

Reply
stravagaria marzo 12, 2016 at 08:59

Bella fantasia, secondo me rende più dal vivo che in foto. A me piacerebbe saper osare di più, tendo anche io ai colori neutri ma trovo che alla fine sia una scelta di colore più che una potenzialità di cambiamento. Si finisce per girare sempre intorno alle stesse nouance. Il tappeto secondo me è la scelta vincente perché cambia davvero il carattere del salotto e il bello delle fodere dei cuscini è che si possono cambiare relativamente spesso, magari al prossimo giro puoi tentare, che so, un rosso India…
Ps. Il micio è una favola e ha uno sguardo bellissimo!

Reply
Giulia Cimitan marzo 15, 2016 at 07:22

Grazie 🙂 probabilmente con delle luci più adatte la foto sarebbe uscita meglio, però hai ragione che in genere si tende a rimanere focalizzati sempre sulle stesse tinte. Sai che me l’ha detto anche il mio migliore amico (che ha molto più occhio di me per il design) che avrei dovuto mettere qualcosa di più colorato, magari rosso? Ma non ce l’ho fatta proprio, mi sembrava sempre che qualsiasi colore spezzasse l’armonia.
Magari la prossima volta inizio dai cuscini ^^
un bacio!

Reply

Lascia un commento:

Leggi articolo precedente:
come tingere il legno con le spezie
Come tingere il legno con le spezie

Non so se qualcuno con il mio stesso disturbo può capirmi, ma io quando faccio qualche lavoro con il legno...

Chiudi